“There is no right time, so go”. Strambo appello musicale per le primarie PD (anche detto #civoti)

“There’s a great saying in America: ‘Dance with who brung ya.’ To me it means stick with who got you where you are. This song is about the realization that now is the time. Gone are the days of wandering around waiting for that right time. There is no right time, so go – ya got nothing to lose but your head.”

Gli Augustines mi piacciono molto. Da un po’ aspettavo l’uscita di un nuovo singolo prima dell’album, previsto per il 2014. E oggi è uscito, e si può ascoltare qui (o qua sotto).

Ed è accompagnato da quelle parole che sono lì sopra e niente, si parla di persone, di strada fatta insieme. Vedete, io negli ultimi mesi ho passato un po’ di tempo insieme a delle persone che non conoscevo affatto, e che per molti versi non conosco nemmeno ora, ma di cui so abbastanza da poter dire che mi fanno sentire come se avessi trovato una casa. 

Quella casa è un modo di fare politica che nasce dalle idee – da idee di sinistra – e che si nutre del confronto e del contributo di tutti quelli che hanno forza, parole, volontà. Che si basa sull’idea che per ottenere un cambiamento bisogna costruirlo, pezzo dopo pezzo, anche se questo significa dover restare nelle retrovie per un po’ di tempo. Magari per tanto.

Perché importante è il risultato, certo, ma ancora più importante è come ci arrivi, che fondamenta gli hai costruito, con chi lo hai messo in piedi. Quella casa a me mancava da tanto tempo, me ne sono resa conto solo quando ci sono entrata.

and now is the time. Ho letto quelle parole lì sopra e mi sono sembrate perfette per il momento in cui ci troviamo. Domenica si vota per le primarie del PD e io vorrei che ci andaste. In tanti. Io sosterrò Pippo Civati perché sono sicura che se mai c’è stato un progetto politico capace di rispecchiarmi, tanto nel metodo quanto nel contenuto, è il suo.

Perché in lui, nel suo programma e nelle persone che ho incontrato e che sono al suo fianco, trovo competenza, ironia, molta consapevolezza, coerenza. Soprattutto coerenza.

Perché nella sua mozione ci sono scritte delle parole di cui l’Italia ha bisogno come una pianta secca nel deserto: “introdurre in Italia il matrimonio egualitario per coppie omo- ed eterosessuali, l’adozione per i single e per le coppie gay”.

Perché mi sono stancata di aspettare il momento giusto e l’occasione perfetta e il fantomatico “nuovo partito” che dovrebbe riuscire finalmente a esprimere quello di cui abbiamo bisogno. Non ci sarà mai l’occasione perfetta, non ci sarà mai il partito perfetto. Ma questo non significa che non possiamo provare ad avvicinarci. Pezzo dopo pezzo, persona dopo persona, cambiamento dopo cambiamento.

Se per caso ho smosso qualcosa, se ora vi state chiedendo sarò in tempo per votare?, se siete fuori sede, fuori dall’Italia, fuori dalla grazia di dio ma con un po’ di voglia di cambiare… Ebbene sì, siete in tempo [ma non moltissimo, correte!], si può fare ed è tutto molto semplice: dovete solo leggere qui, spolverare la tessera elettorale, uscire di casa questa domenica e provarci.

Contrassegnato da tag , , , ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: