There’s so many different places to call home [This Fire Grows Higher]

tra le tante cose belle che internet ha portato nella mia vita

[un po’ a caso, vediamo… amici, un amore, il lavoro che faccio, quelli che vorrei fare, qualche flirt divertente, compagni di viaggio, coinquiline, consigli per le vacanze, aiuti per i traslochi, compratori di mobili, gente mai vista prima con cui passare bellissime serate, ricette, scarpe, una nuvola piena di libri e di musica, un sacco – un sacco – di risate…]

probabilmente una delle più divertenti, non previste e assolutamente adorabili che mi vengono in mente oggi è su Friendfeed e si chiama Guitar contest. Competizione a cui partecipo con l’allegra spensieratezza di chi non capisce un piffero di musica e sceglie i suoi pezzi in base a umore del giorno, ricordi, emozioni.

Intanto ieri ho vinto la mia prima sfida, però. Con questa qui

Contrassegnato da tag , ,

2 thoughts on “There’s so many different places to call home [This Fire Grows Higher]

  1. patalice scrive:

    io di guitar chessoio non so un piffero…
    certo è che non è una mala cosa in effetti!

  2. […] (per la gioia dei miei colleghi). Fischietto da stamattina, passando allegramente dai riff del FFContest alla lineup che ascolterò a partire da […]

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: