desideri in ordine sparso

La Corona è stata la prima birra che ho bevuto, quando ancora non bevevo birra.
Mi piaceva la forma allungata della bottiglia, la trasparenza. Il fatto che non avesse l’etichetta.

Poi l’ho odiata, quando facevo la cameriera in quel pub. Perché non sono mai stata capace di compiere la delicata operazione di “infila lo spicchio di limone nel collo della bottiglia senza toccarlo con le mani”. Una frana.

Poi sono tornata dall’altra parte del bancone ad aspettare che la delicata operazione la facessero gli altri. E mi è tornata simpatica.

Cara Corona, se domani facessi per me quello che hai fatto per il tassista di questo video, passerei direttamente a volerti bene.

Non che io voglia una Lamborghini, a dire il vero. Ma un pizzico di straordinario nella banalità di una giornata come le altre, quello magari sì.

Svegliarmi e scoprire che al posto della vasca da bagno c’è una cabina doccia che mi idromassaggia per mezz’ora.

Scendere in strada e trovare una Ducati rossa legata al palo (per un giorno, nient’altro… alla mia bicibella non rinuncio!).

Andare a Rocca di Cambio il prossimo agosto e trovare la mia casetta rimessa a nuovo, ristrutturata e pronta a tornare il mio rifugio.

Arrivare in ufficio e scoprire che invece della solita lettera istituzionale sto per scrivere il victory’s speech di Barack Obama.

Ah, sognare in fondo non costa niente. Guardate il video e ditemi: a voi cosa piacerebbe?

Contrassegnato da tag , , ,

15 thoughts on “desideri in ordine sparso

  1. Claudia scrive:

    a me piacerebbe:
    – svegliarmi e scoprire che la mia casa si e’ trasformata nella penthouse di uno degli alberghi piu’ lussuosi del pianeta
    – vincere uno di quei concorsi “ti prendo, ti porto via e ti cambio il look in 24 ore”
    – arrivare in ufficio e scoprire che sto scrivendo un articolo per Nature, no questa e’ troppo assurda :-)

  2. sindromedisnoopy scrive:

    ahahah! per la prima e l’ultima non posso aiutarti.
    Per la seconda invece potrei fare il tuo nome a “Ma come ti vesti” di Real Time :D

  3. Anonimo scrive:

    Io penso che … vorrei svegliarmi una mattina ed essere come Ercole, gli piace il suo lavoro, gli piace Roma e ama la gente !!!
    lamborghini a parte.
    Io…

    beh, l’esatto opposto.

  4. nessuno scrive:

    Comunque non è mica facile sognare così.

  5. sindromedisnoopy scrive:

    @anonimo: effettivamente amare il proprio lavoro e la gente sarebbe già un bel risultato :)

    @Nessuno: perché?

    • Anonimo scrive:

      dai, ora non esageriamo, amare il proprio la voro, amare la gente … credo che si rasenti l’utopia.
      Credo che dipenda dal proprio stato d’animo. Se sei felice con te stesso accetti e apprezzi anche la gente e chi o cosa ti sta intorno.
      Per quanto riguarda il lavoro, è un pò più difficile. Innanzi tutto bisognerebbe sapere, o meglio, essere strasicuri di cosa si voglia dalla propria vita (professionale). Secondariamente avere il coraggio (e un pizzico di fortuna) di poterlo-volerlo fare.
      Terzo, riuscire a farlo.
      Non la vedo così semplice. Forse non è impossibile, ma decisamente un pò più in là dall’essere semplice.
      Ad ogni modo sarebbe già qualcosa, sarebbe già un buon punto di partenza.

    • nessuno scrive:

      perché ho l’imbarazzo della scelta. Magari potrei dirti che vorrei avere davvero ben chiare tutte le mie peculiarità e trovare qualcuno che mi regali gli strumenti e la possibilità di sfruttarle. Però questo il signor Corona non lo può fare.

      Però magari se provo a strofinare la bottiglia….

  6. sindromedisnoopy scrive:

    @anonimo:esatto, utopia. E anche un po’ di ironia, in fondo stiamo giocando a sognare, no?

    E comunque puoi amare il tuo lavoro anche se non è quello che avevi sognato nella vita. A me è successo, anche se per un breve periodo ;)

  7. Anonimo scrive:

    mmmm … utopia = sognare?!?!?
    non ci avevo pensato, beh, forse si.
    Però utopia è una cosa irrangiungibile, forse un temrine “negativo”; sognare invece sembra essere più una cosa bella, una cosa inavverabbile ma che, chissà, non si sa mai, magari si avvererà.
    O no??

  8. sindromedisnoopy scrive:

    Non avrei mai immaginato che dal giocare a immaginare una Ducati sotto casa si sarebbe passati a discettare di utopia e di realizzazione personale :D

    però è bello.

    Per me non esiste un’accezione assoluta (negativa o positiva) nei concetti di sogno e di utopia: dipende dalle persone e dalle situazioni.

  9. Anonimo scrive:

    beh, io intanto sotto casa una ducati cel’ho, e non è la mia ma di un pistola ceh smanetta ogni dì … è sognare sperare che gliela ciulino?!?! Forse è cattiveria.
    E’ sognare sperare che smetta di fare il rumore di un decespugliatore? mmmm, non sarebbe più una ducati …
    E’ sognare traslocare solo per questo motivo ???
    Bah, più che altro è da idioti.
    Magari una mattina gli chiedo che, per risarcimento per tutto il fracasso che fa, mi faccai fare un giro anche a me!!!
    ;-))
    Ma questo non è sognare.

  10. Anonimo scrive:

    A scuola un mio compagno, intelligente, pungente ma particolarmente “tormentato”, rivolgendosi a quello che era considerato “l’anima semplice” della classe disse: “Una settimana nella testa tua, altro che vacanze alle Maldive!”……. ecco, a me piacerebbe una settimana di vacanza fuori dalla mia testa……. solo una settimana ….. ogni tanto….magari trovando una mente semplice che ti ospiti per un pò…..

  11. sindromedisnoopy scrive:

    ahahah! bellissima idea. Me ne vengono in mente almeno un paio, di teste in cui vorrei farmi un giro…

    Anonimo, se vuoi ti metto a disposizione la mia, ma non garantisco che sarà una vacanza soddisfacente :D

    • Anonimo scrive:

      Declino cortesemente l’invito: ho già la mia variante di sindrome di snoopy….
      Quello che cerco è una mente veramente, ma veramente, “spaziosa” e gia tenere un blog dal mio punto di vista denota eccessivo “ingombro”!

  12. sindromedisnoopy scrive:

    lo immaginavo. I miei spazi mentali in effetti sono piuttosto “affollati” :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: