infidèle cervelle (è il momento di domandarsi se ci stai con la testa quando…)

prepari  una sacca di libri da regalare al Bibliobus. Una volta lì decidi di prendere pure un libro in prestito. Chiedi all’impiegato dove puoi depositare i libri in regalo mentre intaschi l’altro. Sistemi con cura tutti i libri nella cassetta vicino all’uscita, saluti, corri in ufficio. Guardi in borsa per dare un’occhiatina al libro appena preso in prestito.

Realizzi che lo hai sistemato con cura nella cassetta del Bibliobus.

Imprechi.

 

Oppure quando…


sei sulla porta di casa, stai uscendo, cerchi le chiavi della bicicletta e realizzi che non sono in tasca, non sono in borsa, non sono in casa. Scendi le scale, esci dal portone e vedi la tua bicicletta saldamente legata al palo. Il mazzo di chiavi penzola sornione dalla catena più piccola e ti ammicca come a dire: finalmente sei venuta a prendermi, porca la miseria, sono DUE GIORNI che ti aspetto.

Imprechi (tra i sospiri di sollievo).

 

Per non parlare di quando…


fai un casino della madonna per scoprire in che seggio devi andare a votare per le primarie. Tiri fuori il vecchio certificato elettorale e il documento che certifica il cambio di residenza, li metti in una bella bustina per non perderli. Ti prepari: borsa, guanti, cappello e sciarpetta che sono le sette di sera e in bici fa fresco. Lasci a casa un uomo paziente che promette di piantarti chiodi sui muri e appendere quadri in tua assenza e te ne vai alla sede designata.

Cazzo quanta fila. Ti metti in coda, ti fumi una sigaretta e intanto pensi “guarda lì la gente che siamo a mezz’ora dal seggio e già si è preparata in mano il certificato… vabbè dopo la sigaretta lo faccio pure io… ecco, l’ho messo qui… o forse qui… magari in questa tasca… MAPORCOILCLERO!”

L’hai lasciato a casa.

Imprechi (mentre chiami l’uomo paziente che, da par suo, prende la macchina e ti porta il certificato giusto in tempo per il voto).

4 thoughts on “infidèle cervelle (è il momento di domandarsi se ci stai con la testa quando…)

  1. Elesole scrive:

    Porcoilclero è imprecazione meravigliosa… per tutto il resto vacanzaaaa mia cara! :*

  2. nera scrive:

    Qualcuno diceva anche “mannaggia il papa e chi lo prega!” ;)

  3. sindromedisnoopy scrive:

    nera mia, ti aspettavo al varco ;)

  4. betta scrive:

    meno male che milano è città onesta direi…e w gli uomini pazienti…ma cosa ci farai mai te agli uomini : )p

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: