La Sindrome

In geografia esiste una teoria su cui si basano molti studi, e si sudano tanti esami: la teoria della complessità.

La complessità è l’insieme delle relazioni aleatorie di cui un sistema (uomo-società-territorio) è composto.

Diciamo che più aumentano i comportamenti, gli avvenimenti, le relazioni di cui è impossibile predeterminare i rapporti di causa-effetto, più il sistema è complesso.

Non è un dato positivo o negativo in sè. Solo, il sistema-mondo è più complesso.

Riducendo la teoria alla sfera della vita individuale e dei rapporti umani, succede che ogni scelta che esercitiamo all’interno di un sistema complesso genera uno spettro di relazioni, conseguenze e possibilità che non siamo in grado di prevedere e controllare.

La Sindrome di Snoopy è la crisi di fronte all’esperienza della scelta.

Come esseri umani siamo naturalmente portati ad agire in modo da aumentare il numero di scelte e possibilità.

Significa più libertà di agire, più esperienze da fare, più strade da percorrere. Ma poi non siamo sempre in grado di sopportare il grado di responsabilità che ne consegue, o di saper convivere con le conseguenze.

Complessità e possibilità vanno a braccetto, e io nella Sindrome ci sguazzo dentro da una vita.

Questi sono i miei esercizi di pacifica convivenza.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 608 follower